cetrioli

NOME: I cetrioli (Cucumis sativus) fanno parte della famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa a cui appartengono zucche e zucchine.

DIFFUSIONE: Le prime coltivazioni di questo ortaggio, risalgono a 5000 anni fa ed erano situate ai piedi dell'Himalaya. La pianta, appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, fu probabilmente introdotta nel bacino mediterraneo dagli Egiziani. In Italia, la produzione del cetriolo si attesta sulle 120.000 tonnellate. Le regioni in cui viene maggiormente coltivato sono: il Lazio , seguito dal Veneto, dalla Puglia, Campania, Sicilia, Calabria ed Emilia-Romagna (3%). Le varietà più diffuse sono: il Verde Lungo d'Italia; il Marketer che può avere frutti lunghi fino a 25 cm; il Mezzo Lungo Bianco che ha buccia bianca (una qualità piuttosto rara) e il Parigino.

PROPRIETA' e BENEFICI: I cetrioli sono ortaggi tipici dell’estate ricchi d’acqua e molto rinfrescanti. Hanno proprietà diuretiche e disintossicanti, si possono consumare ad esempio per prevenire problemi di ritenzione idrica ma anche nell’ambito di una dieta detox per eliminare più facilmente le tossine accumulate nel corpo. Aiutano anche a sgonfiare la pancia e a pulire l’intestino grazie alla presenza di acqua e fibre. Al loro interno vi è poi l’acido tartarico, una sostanza che riesce ad evitare che i carboidrati si trasformino in grassi con il vantaggio dunque di favorire la perdita di peso. Poiché contengono silicio e altri sali minerali e vitamine, i cetrioli contribuiscono a combattere la stanchezza e agiscono come un integratore naturale. Sono inoltre ricchi di sostanze antiossidanti e antinfiammatorie e iposodici, aiutano quindi a tenere nella norma la pressione sanguigna. Altre proprietà dei cetrioli sono infine l’effetto benefico sulla glicemia e il fatto di aiutare la digestione.  Per maggiori informazioni https://www.greenme.it/mangiare/altri-alimenti/cetrioli-proprieta-valori-nutrizionali-come-utilizzarli/

ALLEATA DI: Bronchi, reni, pelle, fegato, pancreas, vescica, intestino, articolazioni.

UTILIZZO: Per ottenere il massimo dei benefici dal consumo di cetrioli, sarebbe bene mangiarli crudi. In questo modo si mantiene inalterato l’apporto di vitamine e sali minerali e inoltre non si perde la grande ricchezza d’acqua. Si consiglia anche di consumarli con la buccia in quanto in essa si raccolgono gran parte di magnesio, potassio e silicio. Naturalmente è bene che si tratti di cetrioli di provenienza biologica o coltivati da voi stessi. Si possono mangiare così come sono con la sola aggiunta di sale e olio, oppure aggiungerli ad un’insalatona ricca di verdura di stagione, semi, frutta secca, ecc. o ancora utilizzarli insieme ad altri ortaggi o frutta per realizzare centrifugati o estratti. Il cetriolo è uno degli alimenti più utilizzati ad uso cosmetico. Il suo elevato contenuto di acqua e i preziosi sali minerali che contiene lo rendono adatto ad idratare la pelle. Con il cetriolo potrete fare impacchi per borse e occhi stanchi, preparare un bagno rinfrescante ottimo ad esempio dopo il mare se ci si è scottati un po’, un tonico per il viso, una maschera e tanto altro.

RICETTE:

- Crostata salata con cetrioli e carote
- Gazpacho
- Salsa tzatziki
- Insalata di alghe wakame e cetrioli
- Raita di verdure miste
- Acqua di cetriolo
- Frullato al melone e cetriolo
- Cetriolini sott’aceto
- Vellutata di avocado e cetrioli
- Panzanella toscana

CURIOSITA':

- Anticamente i cetrioli venivano usati per abbassare la febbre e per allontanare i vermi intestinali.

- Le proprietà cosmetiche dei cetrioli erano note già nel Seicesimo secolo; pare infatti che nel 1500, Pietro Mattioli, un medico italiano, consigliasse di usare il cetriolo per rendere la pelle più bella.

 Acquista qui (se disponibile)